Come correggere gli altri senza ferirli? Feedback a Panino! - SportClub

Se sei un allenatore o per lavoro correggi gli altri, saprai sicuramente che non è sempre facile dare indicazioni senza ferire chi ti sta ascoltando; infatti, ogni tanto capita di sottolineare solo l’errore compiuto senza dare importanza a ciò che è stato fatto bene. 

In questo articolo parliamo di un modo super efficace per risolvere la situazione: il feedback a panino!  

Numerose ricerche affermano che per le persone (quindi anche per gli atleti) è fondamentale sapere ciò in cui riescono perché permette loro di riprodurlo con maggiore consapevolezza e, soprattutto, di sentirsi competenti in qualcosa. Per soddisfare questo bisogno si rifanno anche alle parole dette dagli altri, in particolari di quelli per loro significativi.


Se vuoi comunicare in modo efficace con il tuo atleta, un ottimo strumento per dare indicazioni è il feedback a panino. Scopri di cosa si tratta in questa mini-guida gratuita:

 

Mini-Guida sul Feedback a Panino

Come correggere gli altri senza ferirli

La psicologa dello sport Ambra Nagliati, autrice della mini-guida, spiega il feedback a panino.

Il feedback a panino prevede:


1. Un primo rimando positivo all’atleta, quindi espliciti cosa è andato bene nella prestazione;
2. Poi evidenzi cosa c’è da migliorare. Più sei preciso nell’individuazione dell’errore meglio è;
3. E infine, concludi con qualcosa di positivo: o rinforzi su un’altra azione corretta oppure fai un apprezzamento per l’impegno.

Prova a utilizzarlo e vedrai che l’approccio allo sport dei tuoi atleti sarà molto più costruttivo: avranno meno paura di sbagliare, perché sapranno che dai loro errori non scaturiscono urla invalidanti ma spunti per poter migliorare.

Se vuoi saperne di più scarica la mini-guida gratuita:

 

Mini-Guida sul Feedback a Panino

Come correggere gli altri senza ferirli