Video Cliccabile

Asi Piemonte: sportelli di consulenza gratuita per aiutare le società sportive con la burocrazia

In occasione dei 30 anni dalla fondazione di Asi Piemonte, ente di promozione sportiva riconosciuto dal Coni che oggi rappresenta il primo a livello regionale per numero di tesserati e affiliazioni, abbiamo intervistato il suo presidente: Sante Zaza.

logo 30 anni ASI Piemonte

Qual è la missione dell’ASI?

“La nostra missione è avviare giovani e meno giovani all’attività sportiva e aiutare le società sportive nella parte burocratica per farle crescere”.

Che servizi offrite alle vostre affiliate?

“Abbiamo 10 sportelli di consulenza gratuita per aiutare le società sportive con la burocrazia: dal fiscalista al consulente del lavoro fino allo sportello dell’avvocato. 

Inoltre abbiamo appena stretto una partnership con Orangogo, il motore di ricerca degli sport e partner digitale di oltre 23.000 società sportive italiane. 

Tutte le nostre affiliate possono: 

  • Registrarsi gratuitamente sulla piattaforma per essere visibili ai primi posti su Google quando gli sportivi le cercano;
  • Utilizzare gratuitamente la versione base del Sistema integrato Orangogo per snellire la gestione e la burocrazia;
  • Usufruire del 10% di sconto sui servizi premium offerti da Orangogo per crearsi ad esempio una presenza sui social network o per rendere la gestione del tutto automatica sbloccando tutte le funzionalità del Sistema Integrato Orangogo.”

Sei un affiliato ASI Piemonte?

Come avete conosciuto Orangogo?

“Ci hanno contattato per stringere una collaborazione e siamo stati felici di accettare per essere di ulteriore supporto alle nostre affiliate. Come ho detto il mio sogno è dare un’assistenza sempre più capillare alle società sportive ma anche diffondere l’amore per lo sport e per farlo oggi è fondamentale essere “digitali”: ciò significa farsi trovare lì dove ormai si cerca tutto, sport compreso!”

Cosa ne pensa dei servizi di Orangogo?

“Orangogo è il partner digitale delle società sportive: le aiuta a stare al passo con i tempi, ad essere visibili sul web e ad avere una gestione più snella. Credo che sia di grande aiuto per le società sportive, infatti molte nostre affiliate sono già registrate gratuitamente sulla piattaforma e alcune hanno usufruito anche dei servizi premium per crearsi una presenza sui social network o per automatizzare la gestione.”

Sei un affiliato ASI Piemonte?

Come ha scelto di diventare presidente di Asi Piemonte?

“Quando ho smesso di arbitrare sono stato contattato da questo nuovo ente in cerca di dirigenti e con un ambizioso progetto di cui mi sono subito innamorato. Sono dirigente dell’ASI da trent’anni e questa mia grande passione non si è mai spenta!”

Qual è la cosa che preferisce del suo lavoro?

“All’età di 20 anni ho seguito un corso che mi ha consentito di diventare, col tempo e tanta dedizione, arbitro internazionale di calcio femminile. Il fiore all’occhiello della mia carriera è stata la direzione della finale Italia – Germania del Mundialito di calcio femminile del 1984 a Jesolo (sono l’unico in Italia ad aver avuto questa grande soddisfazione).Oggi quello che voglio è mettere a disposizione dei giovani la mia lunga esperienza e trasmettere la mia passione.”

Qual è la soddisfazione più grande che hai avuto come presidente di Asi Piemonte?

“La mia più grande soddisfazione è stata quella di partire come giovane ente ultimo in classifica e arrivare ad essere il primo a livello regionale.”

Quali sogni hai per il futuro dell’ASI?

Vorrei portare l’ente ad un’assistenza sempre più capillare verso le società sportive ma anche incentivare di più, soprattutto i meno giovani, a fare attività sportiva: fare sport significa ammalarsi meno! Per questo penso di ricandidarmi per il prossimo mandato”.

Sei un affiliato ASI Piemonte?

Richiedi informazioni sulle offerte a te dedicate cliccando qui.

Carrello
Torna in alto